Quest’area verde, comunemente nota come Giardini di Castello, vennero realizzati nel 1807 con decreto napoleonico su di un’area occupata da antichissimi complessi religiosi (chiesa e convento di San Domenico, chiesa e convento di Sant’Antonio di Bari, chiesa e convento delle Cappuccine, chiesa e convento di Sant’Antonio Abate e l’Ospedale dei Marinai). In seguito all’abbattimento degli edifici, i materiali furono utilizzati per realizzare una collinetta sulla quale venne eretto un caffé, oggi trasformato in Padiglione della Biennale.

Annunci